Maratona Dune

Genere: Fantascienza, Azione, Avventura
Durata: 155 + 166 minuti
Regia: Denis Villeneuve
Cast:
Timothée Chalamet, Zendaya, Stellan Skarsgård, Javier Bardem, Rebecca Ferguson

Trama

Nel sistema feudale che domina l’universo nel futuro il potere è nelle mani di un imperatore sotto il quale lottano tra di loro delle importanti casate. Sul desertico pianeta Arrakis si trova la Spezia, sostanza preziosa per una varietà di motivi. Alla casata Atreides e al suo capo, il Duca Leto viene affidato il controllo del pianeta ma in realtà si sta approntando una congiura per eliminarlo. Leto ha però un figlio, Paul, il quale è dotato di particolari poteri che sta sviluppando con l’aiuto di sua madre Lady Jessica. Anche lui finisce quindi con il diventare un ostacolo da abbattere.


Scampato alla caduta della casata degli Atreides, Paul si è rifugiato presso i Fremen, che però guardano a lui come a un lungamente atteso Messia. Per lui sembra una situazione senza uscita: per sconfiggere gli usurpatori Harkonnen non può non seguire il proprio destino tra i Fremen, anche se questo sembra preludere a future e sanguinose guerre. Secondo capitolo per la trilogia dedicata a “Dune” di Frank Herbert da Denis Villeneuve, a cui per altro non spiacerebbe lavorare anche all’adattamento del libro successivo. Al cast del primo film si aggiunge Austin Butler nei panni della nemesi Feyd-Rautha, che nel film di David Lynch aveva l’indimenticabile volto di Sting; Christopher Walken sarà invece l’imperatore e Léa Seydoux avrà il ruolo della Bene Gesserit a lui più vicina: Lady Margot.